venerdì 15 aprile 2016

Quando l'amore può essere letale “ i coniugi Rabbit” uccidono – Morgan Lost n°6

recensione di Mattia Sangiuliano

Copertina di Fabrizio de Tommaso
I conigli rosa uccidono”. Vi ricorda niente questo titolo? No?! È il titolo di una tra le più truculente, e felicemente splatter, delle storie di Dylan Dog. Qualcosa sembra riportare in vita quello stesso universo, non mi riferisco solo ai coniugi assassini che ricordano i simpatici, violenti, sadici e fantasiosi killer dalle grandi orecchie di dylaniata memoria: l'accento cade sulla loro appartenenza al mondo dei cartoon, dei comics per la precisione; l'universo fumettistico da cui provengono, portando con sé l'aria che si percepisce poi in tutta la vicenda, veicola l'ambientazione della trama di questo mese, in cui Lost si trova invischiato  – come al solito, giustamente (nda).


Uno squarcio nella quarta parete? O più semplicemente una cornice – carica di motivi ironici – che Claudio Chiaverotti, ideatore del soggetto e storyteller a oltranza, ha voluto inserire; una parentesi volta a omaggiare il mondo del fumetto e i meccanismi ideativi che sottendono l'arte del tessere storie e creare personaggi. Fumetto nel fumetto e, ancora, fumetto che esce dal fumetto. L'autore faber a colpi di maglio plasma le sue creature che, come nel golem della tradizione ebraica prendono vita. E in questo caso reclamano vendetta. E sangue.



E il sangue non manca tra le pagine di questa storia seguendo la scia di morte che lasciano alle loro spalle questi due bianconigli: coppia di coniugi che semina distruzione, offerta votiva al mondo dei comics; abbandonandosi alla distruzione purificatrice che possa espiare il loro passato o riempire un vuoto del loro presente; Chiaverotti mette in mostra strutture più complesse di quelle che ci eravamo immaginati all'inizio di questa storia. Una storia che non raggiunge le vette del mese scorso ma riesce comunque a intrattenere piacevolmente per la buona trama che accompagna l'indagine del nostro cacciatore.


E Morgan Lost è il cacciatore di taglie che si erge dalle tenebre di New Heliopolis per catturare questi due nuovi criminali, raccogliendone la sfida nel tentativo di fermare l'orgia di sangue che viene seminata nottetempo da queste creature che hanno preso vita dalle pagine di un'opera di fantasia; i disegni di Cristiano Spadavecchia riescono così a rendere l'idea del fumetto nel fumetto, caratterizzando l'incontro-scontro di due universi, nella digressione di una caccia condotta, anche questo mese, contro l'inesorabilità del tempo.

Nessun commento:

Posta un commento

General 728 x 90
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

RED 728 x 90