giovedì 17 marzo 2016

“L'orologio del tempo” rintocca la mezzanotte – Morgan Lost n°5

recensione di Mattia Sangiuliano



Tra dolore e orrore il cacciatore di taglie di Claudio Chiaverotti si immerge in un'indagine struggente e toccante, cui fa da cornice una brillante indagine condotta letteralmente contro il tempo, sui bei disegni di Giuseppe Liotti chiamato a coadiuvare il soggetto dell'ideatore.




Un nuovo predatore – nella copertina del fedele Fabrizio de Tommaso – minaccia New Heliopolis; un caimano assetato di sangue ordisce una macabra vendetta se non, più propriamente, una rivalsa contro le donne che colpisce. Vite e storie si intrecciano in una trama scandita dai rintocchi di una notte sempre più cupa che si avvia verso una sempre più struggente mezzanotte.






Una lotta contro il tempo che scorre seguendo la spirale concentrica di un orologio impazzito, un destino già segnato cui difficilmente ci si può opporre, soprattutto se il dolore di una perdita si fa così indicibile; come nel caso di una madre che perde il proprio figlio.




Buon gioco di vicende che mette uno di fronte all'altro due – o più  – tipi di dolori, nella progressione di una vicenda cui fanno sponda piccoli flashback, altro non sono che la cornice stessa di tutta la vicenda. L'esito drammatico di un dolore estremo, antefatto ed epilogo della storia.


Nessun commento:

Posta un commento

General 728 x 90
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

RED 728 x 90