lunedì 25 febbraio 2013

Ma cosa ti mangi?!




Ernesto: nuovo sponsor Nestlé?
Va bene che la società occidentale consumi una quantità spropositata di carne ma arrivare a farcire lasagne e hamburger con carne di cavallo... sembra un'esagerazione.

...sembra ...sembra ... sembra!

Io, personalmente, sono vegetariano... quindi, posso dire che, quest'ultimo scandalo alimentare non tange la mia piramide alimentare personale. Non fosse che il problema sia di carattere più etico-morale che non squisitamente alimentare. Come sempre uno "scandalo" di questo tipo apre le porte ad una serie di indagini che portano alla luce una concatenazione di sviluppi inquietanti quanto nauseanti.



Aggiungiamo, in primo luogo, il fatto che i piccoli pony da allevamento piacciono a tutti, con i loro teneri nitriti, i loro musettini oblunghi. Aggiungiamo poi la questione che la carne presa in esame non proviene da "allevamenti equini", bensì da cavalli da corsa in "pensione". Bé, la fiera del disgusto è pronta per un giro sulla nauseante giostra-strizzabudella della perversa cronaca alimentare. Difatti oltre ai normali test del DNA, per stabilire la provenienza del macinato in questione, sono stati eseguiti anche i test per evidenziare la presenza di sostanze dopanti e di farmaci solitamente impiegati (più o meno legalmente) nell'ambiente delle corse ippiche per tutelare la salute (e il guadagno) dei bravi puledri. Sembra superfluo aggiungere che tali farmaci... non fanno bene agli essere umani.

A quanto emerso dagli ultimi sviluppi -rasenti la cronaca- i quarti imputati sono quelli delle sole "Lasagne alla Bolognese". Viva la tradizione emiliana insomma.
Per il momento la Nestlé sembra essere stata scagionata. Per questo reato.

Scandali alimentari di questo tipo però, se non sono proprio all'ordine del giorno, risultano essere assai frequenti. Basta fare una piccola ricerca su internet, buttare l'occhio su qualche documentario specializzato, o rivista settoriale, per apprendere disgustosi aneddoti alimentari. Possiamo trovarne di tutti i tipi e in tutte le salse: dalle varie vicende Nestlé, impegnata tra -presunti- OGM, sfruttamento di manodopera minorile e inchiostro nel latte, sino alla "pink slime", una presunta melma rossa utilizzata da MC Donald's per far aumentare il volume della carne.
Si aggiungono alla lista le sopracitate "Lasagne alla Bolognese".

I'm lovin' IT
Parlando di MC Donald's non si può non citare l'impatto globale che questa multinazionale ha sulla cultura globale, si è arrivato a parlare di McDonaldizzazione. La società è stata criticata per il dannoso impatto economico ed ecologico che i sistemi MC Donald's causano in varie parti del mondo oltre che per la comprovata scarsa salubrità di un tipo di alimentazione ricca di grassi.
Come per il sopracitato caso di sfruttamento della manodopera minorile Nestlé mi limito ad aggiungere che neppure la società americana è uno stinco di santo. Per maggiori informazioni riguardo l'argomento rimando all'interessante film documentario Fast Food Nation, che tratta in maniera più dettagliata il legame ristorazione veloce-sfruttamento in termini di perdita di qualità e salubrità del prodotto finito.

Come abbattere il mostro del multinazionalismo e lo spettro del danno ecologico ambientale? Beh, non è semplice, o meglio: la difficoltà di tale operazione risiede nella volontà del singolo di cambiare le proprie abitudini alimentari o più in generale i vizi della società di massa. Avere sempre un occhio critico e mantenere un proprio punto di vista è essenziale. Prima di tutto il boicottare: non sovvenzionare MAI in nessun caso la compagnia, neppure per un caffè. Alternative? La pizza è molto più economica!
Se siete amanti del cibo salutare e della vita a contatto con la natura il nascente "Alimenti a Km zero" è quello che fa per voi. Ideato per stimolare il contatto tra persone che amano la natura e vogliono abbattere costi e inquinamenti causati dai trasporti di frutta e verdura, utilizzando colture rigorosamente biologiche... vicino casa. Per maggiori info generali e sulle fattorie, più vicine a voi, rimando al sito ufficiale QUI.

Una corretta alimentazione è indice di rispetto per la propria persona e dell'ambiente in cui viviamo. Mangiare sano e naturale aiuta a salvaguardare l'ambiente: I'm lovin' it. E tu?


Nessun commento:

Posta un commento

General 728 x 90
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

RED 728 x 90